Rassegna stampa del 25 Aprile 2004

 

Da "Tuttalac"

 

LODIGIANI - CAVESE 2-0

LODIGIANI (4-4-2): Gianello 6,5; Di Nicolantonio 6 Ballanti 6,5 De Toma 6,5 Neroni 5; Apa 5,5 (29' Masi s.v.) Venturin 7 Di Chiara 6,5 Zacchei 5,5 (24' st Criniti 7,5); Galli 6 Banchelli 6 (47' st Mancini s.v.). A disp. Catracchia, Grando, Zanini, Sala. All. Dossena 6

CAVESE (4-4-2): Carotenuto 6,5; Chianello 4 Aloisi 6 Gabrieli 6 Curcio 6; Di Vito 6 Leone 6 (41' st Aiello s.v.) D'Amico 5,5 Puglisi 5,5; Bondi 5,5 Scichilone 4,5 (31' st Del Prete s.v.). A disp. Gargiulo, Sans˛, Ayala, Schetter, Balsamo. All. Castellucci 6

ARBITRO: Herberg di Messina

GUARDALINEE: Bianchi e Turi

MARCATORI: 35' st e 42' st Criniti.

NOTE: Espulsi al 35' st Chianello (C) per frase irriguardosa all'arbitro, e 40' st D'Amico (C) per gioco violento. Ammoniti: Carotenuto (C), Ballanti (L), Chianello (C), Scichilone (C), Gianello (L), Leone (C)

La partita Ŕ stata giocata sotto i riflettori. Allontanato il dottor Massa (medico sociale della Cavese per proteste). Spettatori 400 circa (circa 250 ospiti). Incasso totale 900 euro. Angoli 6-6. Recupero 3' pt - 5' st Mario Gaetano

ROMA - La Lodigiani batte una Cavese ostica e mai doma e continua a sperare nella salvezza diretta senza play-off. Cosa non impossibile considerando che il Gela e gli stessi campani sono a portata di tiro. I romani, per˛, sono stati fortunatissimi in quanto la formazione schierata da Dossena ha lasciato molti dubbi. Neroni e Zacchei, in particolare, a sinistra sono apparsi pesci fuor d'acqua mentre a centrocampo, soprattutto nel primo tempo, la Cavese ha pressato molto non concedendo nulla ai biancorossi.

Nel grigio primo tempo, illuminato dai riflettori, da salvare un assist fi Venturin per Apa girato maldestramente ed un colpo di testa dello stesso Apa su angolo di Zacchei salvato sulla linea da un difensore cavese. Nella ripresa la Lodigiani comincia subito a soffrire in difesa mentre Apa esce di scena. Al 2' Bondi impegna Gianello dopo un pastrocchio in retroguardia. La Lodigiani carbura al 5' con Venturin che imbecca Apa solo in area. Pronta la girata da pochi passi, palla alta. La pressione dei romani invece di produrre frutti, espone la difesa a contropiedi ficcanti. Azione Leone-Bondi-Scichilone, al 18', De Toma scivola, il bomber, tutto solo in piena area di rigore, spara alto. Quattro minuti dopo Neroni sbaglia a sinistra, Di Vito si invola e Gianello compie un miracolo, Ballanti salva in angolo. Nel momento in cui la Cavese stava meritando il vantaggio Venturin calcia una punizione, De Toma impegna Carotenuto, dalla mischia si erge Banchelli, tiro corretto in rete dal solissimo Criniti. La Cavese resta in dieci per una doppia espulsione (inesistente quella di D'Amico) poi Galli divora il raddoppio, Criniti no realizzando il gol del definitivo 2-0.Mario Gaetano25/04/04

 

Da "Il corriere dello sport"