Rassegna stampa del 22 Marzo 2004

 

Da "Il messaggero"

 

La Lodigiani vince 2-1: i play out si allontanano

 

di ROMOLO BUFFONI

ROMA - Fondamentale vittoria della Lodigiani che conquista i tre punti contro una diretta concorrente nella lotta per evitare i play-out. La squadra di Dossena ha fatto suo il match con due gol segnati in un primo tempo ricco di emozioni. Al 14' Venturin ha salvato sulla linea un tiro di Cantoro ma al 32' Apa, con un preciso destro, ha spianato la strada dei biancorossi. Il raddoppio lo ha segnato Galli di testa in tuffo su traversone di Di Nicolantonio. Nella ripresa la Lodigiani ha amministrato il vantaggio, dimezzato a causa di un rigore molto dubbio concesso ai molisani e realizzato da Cantoro.

LODIGIANI: Gianello 6,5; Di Nicolantonio 6, Guzzo 6, De Toma 6,5, Curione 6; Apa 7 (19' st Vitone 6), Venturin 7 (11' st Di Chiara 6), Lo Nero 6, Neroni 5,5; Galli 7, Banchelli 6 (35' st Masi sv). All: Dossena 7

ISERNIA: Morello 6; Martella 6, Montero 6 (37' pt Marotta 5,5), Gargiulo 5, Pascale 6; Moro 5,5 (1' st Carboni 5,5), Dabo 6, Manoni 6, Levacovich 6,5; Poziello 6 (19' st Gallicchio 6), Cantoro 7. All: Leonardi 6

Arbitro: Gervasoni di Mantova 5,5

Reti: 32' pt Apa (L), 46' pt Galli (L), 46' st Cantoro(I, rig.)

 

Dal sito della Lodigiani Calcio

 

Lodigiani 2 - Isernia 1 (21-03-2004)

XXVII^ Giornata "Tre punti e...a capo." ..Sembra il titolo di un film di Tot˛, ma in veritÓ Ŕ un altro risultato positivo da mettere in cassaforte e dal quale ripartire. Sfida dopo sfida, un punto di partenza, come la scrittura di nuovi capitoli che insieme saranno la stesura finale di un romanzo che vuole avere un lieto fine. La Lodigiani nelle ultime quattro partite ha confezionato tre pareggi ed una vittoria che, pezzo per pezzo, vanno a costruire la "zattera della salvezza". La decima giornata di ritorno vede protagoniste in campo, grinta, determinazione ed un cuore pulsante di orgoglio di un undici affiatato e deciso a far suo il risultato. Leader fra tutti, di quest'animo risvegliato, Ŕ stato Giacomo Galli, impareggiabile per enfasi e verve agonistica e dal quale traspariva chiaramente che la volontÓ pu˛ essere fautrice di un destino. Saggezza per ponderare ogni mossa e forza di carattere ad imporre la propria supremazia, queste le caratteristiche che stanno muovendo la squadra biancorossa, che a questo punto si Ŕ forse resa conto che Ŕ proprio la personalitÓ ad avere il ruolo pi¨ importante. Le capacitÓ tecniche e l'esperienza, sono ormai assodate, ma sono inutili se non accompagnate da una vera motivazione nel raggiungimento di un obiettivo, quasi come se questo fosse un ideale. No, qui non si raccontano i moti rivoluzionari o quant'altro.., ma se pur piccola, si racconta la storia di uomini che sono ancora in grado di scrivere sugli annuari calcistici un futuro diverso. A sette partite dalla fine del campionato c'Ŕ ancora molto da scrivere, ricominciando da questi tre punti e...a capo. FORZA LODI!!!