Rassegna stampa del 13 Ottobre 2003

 

Da "Il Messagero"

 

Vittoria piena La Lodigiani espugna Rutigliano

 

RUTIGLIANO - Un tre a uno giusto e meritato. La Lodigiani conquista il primo successo esterno del campionato vincendo sul campo di Rutigliano, dove fino ad ora mai nessuno era riuscito a portare via i tre punti. E lo fa ribaltando il vantaggio iniziale di Laporta e realizzando tre gol in 10 minuti. La dea bendata stata benevola con la squadra di Morrone, soprattutto quando la conclusione di Lasalandra deviata da Catalano nella propria rete, portando in vantaggio i biancorossi qualche minuto dopo il pareggio del difensore di fascia Radi. Ma a fine gara il successo laziale pi che legittimo. Dopo la mezz'ora Masini finisce per costituire un tridente che chiude ogni varco a Bruno, mentre la spinta assicurata da Di Chiara sull'out sinistro costante e in certi momenti perfino imbarazzante per i baresi. La cronaca. Primo tempo brutto: il Rutigliano capisce ben presto che la partita complicata e decide di aspettare l'avversario per sperare che si apra qualche varco. La fase difensiva laziale , per, praticamente perfetta mentre agli uomini di Giusto non riesce lo sfondamento sulle fasce ed il salto dell'uomo per guadagnare spazi. Nella Lodigiani si fa apprezzare Mazzi (26') che intercetta una conclusione di Laporta. Poi al 40', Pellegrini salva su iniziativa di Izzo mentre al 41' Monaco smanaccia un insidioso cross di Giannone. Cambia il ritmo nella ripresa. Il Rutigliano passa in vantaggio con Laporta che calcia a rete da pochi metri un assist confezionato da Bitetto sul fondo destro. La Lodigiani reagisce. Il tiro di Neroni parato da Monaco ma poi arriva il pareggio. Doppia azione pericolosa: su Pellegrini salva Alfieri ma sul piatto sinistro di Radi i baresi non hanno scampo. Al 25' Giannone sfiora solo il raddoppio, ma questione di pochi minuti. E' il 28': il tiro dai 25 metri di Lasalandra trova la deviazione di Catalano che spiazza Monaco. Neppure il tempo di organizzare la reazione ed arriva anche il terzo gol: fuga vincente di Pandolfi a sinistra e radente che si insacca.