Lodigiani-Benevento del 15/09/2001

 

Sabato pomeriggio, ore 15:00. Arrivo allo stadio col mio amico Pato, che ormai Ŕ diventato quasi un vero tifoso, e vedo che i membri del gruppo si danno da fare con la vendita di fanzine, magliette (molto belle), tessere e adesivi.

Entriamo allo stadio e noto subito quanto le guardie ci tengano a controllare il nostro materiale (A San Siro Ŕ entrato un motorino e da noi manco un monopattino?.. boh!)! Comunque, attaccati gli striscioni, inizia la partita. Noi partiamo con tanta voglia di fare e non facciamo caso al minuto di raccoglimento per le vittime del terrorismo in America. Siamo molto ma molto pochi, ma questo non ci scoraggia e cominciato a cantare a squarciagola. I nostri cori sono intervallati dall'intramontabile Picchio con i suoi "Vai Lodigiani", "Daje Lodigiani", "Avanti Lodigiani".

La partita, causa le tante assenze, tra i quali i vari Finetti, De Francesco, Pantano non Ŕ delle pi¨ entusiasmanti e "becchiamo" anche un gol dal diciassettenne numero 10 del Benevento. Comunque la Lodigiani non demerita e agguanta il pareggio con un autogol che se era successo in Seria A non bastava neanche la supermoviola di Biscardi per capire se era valido.

I biancorossi meriterebbero ampiamente la vittoria ma Sanetti e Gentilini sbagliano due occasioni favorevoli. Alla fine comunque giudicherei positiva la prova degli UltrÓ Lodigiani che, anche se in pochi, continuano a sostenere la loro causa! Alla fine della partita faccio un giro a Lungotevere Oberdan e incontro tre ragazzi che vedendo la mia maglietta degli UltrÓ Lodigiani mi hanno fermato e mi hanno detto di essere stati molte volte a vedere i biancorossi(tra i quali uno che diceva di essere stato compagno di squadra di Sanetti). Io li ho invitati per la partita con il Pescara e loro hanno promesso di esserci! Speriamo bene!!!

Paolo UltrÓ Lodigiani

ndw: assenti i Beneventani, va detto.